• Fefac: aperte iscrizione a convegno su salute animale e piano europeo proteine

    Print

    L’incontro si terrà durante 63° Assemblea generale Fefac

    %c2%a9 branex   fotolia.com 8 allevamenti animali

    La salute degli animali e il piano europeo delle proteine saranno al centro del convegno organizzato da Fefac (European Feed Manufacturers' Federation) e dal suo membro francese Eurofac, che si svolgerà dal 20 al 21 giugno 2018 a Lione (Francia) in occasione della 63° Assemblea generale di Fefac. Le due federazioni hanno aperto le registrazioni ai simposi che analizzeranno il ruolo dell'alimentazione nella gestione del benessere animale e il futuro della produzione europea di proteine vegetali.

    Fefac ed Eurofac annunciano che il 20 giugno, in occasione della prima giornata del convegno, la dott.ssa Sabine Jülicher, Direttore dell’area Food & Feed Safety della Commissione Europea, e Laurent Lariviere, Vicedirettore del settore Salute e benessere degli animali del Ministero dell'Agricoltura francese, illustreranno le misure principali dell’Unione Europea e le iniziative politiche francesi incentrate sulla riduzione dell’antimicrobico-resistenza e nell’ambito delle scienze dell'alimentazione animale. Il professor Leo den Hartog (Nutreco) descriverà il ruolo della dimensione scientifica dei regimi di alimentazione innovativi come parte della gestione ottimale della salute degli animali d'allevamento. Inoltre, esperti di Fve, AnimalhealthEurope, Fefana, Fefac, Copa-Cogeca e A.v.e.c. presenteranno le rispettive visioni settoriali, le iniziative messe in atto per migliorare la gestione della salute degli animali e le opportunità di sviluppare un approccio olistico e multidisciplinare.

    Durante la seconda giornata Jens Schaps, Direttore del settore Mercati agricoli della Commissione Europea, informerà brevemente i partecipanti sullo stato di avanzamento del piano europeo sulle proteine, che dovrebbe essere pubblicato entro la fine del 2018. Jean-Michel Aspar di Coceral spiegherà l’importanza strategica per il settore zootecnico dell'Unione di mantenere un accesso aperto alle importazioni di materie prime, in modo da assicurare la produzione di mangimi ricchi di proteine. I ricercatori dell'Università di Wageningen (Paesi Bassi) descriveranno il potenziale delle fonti alternative di proteine, mentre gli esperti della piattaforma “ETP Plants of the Future” illustreranno le sfide e le opportunità per gli agricoltori offerte dalle nuove fonti proteiche. Infine, si terrà una tavola rotonda che vedrà la partecipazione dei relatori di Copa-Cogeca, Fediol, Terre Inovia e Ussec.

    Foto: © branex - Fotolia.com

    redazione 11-03-2018 Tag: FEFACalimentazione animalesalute animaleantimicrobico-resistenzafonti proteichericercamaterie primezootecnia
Articoli correlati